Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

homepage Analysis Situs é bene sapere che orari orario corsi orario estivo orario corsi calendario festivo 2013-14 immagini media news contatti prenotazioni lo staff vuota attività servizi sala pesi spinning aerobica pilates kardio kombat self shiatsu dove siamo cena palestra mappa premi elenco fornitori regolamento numeri estratti abbinamenti orario e chiusure 2012 

Analysis Situs

Gli zuccheri semplici provocano bruschi innalzamenti e cali della glicemia che riaccendono di nuovo la fame e il desiderio di snack. Preferire a questi i carboidrati complessi (pane, pasta, riso, cereali). Gli zuccheri (conosciuti scientificamente come carboidrati), sono la principale fonte di energia dell'organismo. Non tutti gli alimenti contengono zuccheri dello stesso tipo. Pane, pasta, riso, patate, legumi contengono amidi, che sono zuccheri complessi; miele, uva, frutta, ortaggi (piselli, carote, pomodori) contengono zuccheri semplici (fruttosio, glucosio, e saccarosio). La digestione degli zuccheri, comincia nella bocca, dove un enzima specifico presente nella saliva, la ptialina, dà inizio alla scissione dell'amido e prosegue nello stomaco e nell'intestino, dove si arriva all'unità più semplice, il glucosio, fonte energetica di base dell'organismo (unica molecola di zucchero di cui le nostre cellule hanno bisogno), che viene poi portato a tutte le cellule alle quali fornisce energia. Gli zuccheri semplici vengono facilmente assimilati e subito bruciati dall'organismo; la digestione degli zuccheri complessi (che non sono di gusto dolce), invece, è più lunga perché la loro molecola è più complessa. Per l'alimentazione i glucidi (altro nome degli zuccheri, dal greco glucos, dolce) più importanti sono: GLUCOSIO: (monosaccaride) presente in natura nella frutta, in alcuni vegetali e nel miele, si trova libero anche nel sangue (glicemia) ed è fondamentale come fonte primaria di energia.FRUTTOSIO: (monosaccaride) che come il GALATTOSIO si trova nella frutta e nel miele.LATTOSIO:disaccaride (glucosio + galattosio) che è presente nel latte di tutti i mammiferi. SACCAROSIO: disaccaride, (glucosio + fruttosio) che usiamo normalmente in cucina (è il nostro comune zucchero da cucina) e si trova nella canna da zucchero, nella barbabietola e in molti frutti;AMIDO:polisaccaride (ovvero unione di più monosaccaridi). È uno zucchero complesso ed è formato da molte molecole di glucosio unite tra loro; si trova nei semi dei cereali (grano, orzo, riso …), nei legumi, nei tuberi, in alcuni frutti (noci, castagne …), quindi in molti alimenti che usiamo normalmente.La CELLULOSA è un polisaccaride,è costituita anch'essa da molte molecole di glucosio ed è la parte fibrosa dei vegetali (frutta, verdura, legumi, soia). La cellulosa non è utilizzata in quanto l'organismo umano non ha gli enzimi necessari alla sua digestione, tuttavia ha una funzione molto importante perché, stimolando la motilità dell'intestino, regola il transito delle feci dal tubo digestivo. Inoltre le più recenti ricerche scientifiche la considerano un potente fattore di prevenzione di alcuni tumori dell'intestino, per la sua funzione di “spazzino” sulle pareti interne dell’intestino. Infine, insieme con le fibre in generale, essa controlla la concentrazione di colesterolo nel sangue.Tutti noi, per poter lavorare, muoverci, pensare, abbiamo bisogno di un costante apporto di glucidi. Le fonti di zuccheri semplici a volte sono a noi utilissime. La frutta, ad esempio, possiede principalmente zuccheri semplici, ma le fibre in essa contenuta e la prevalenza del fruttosio, fanno innalzare meno velocemente e in minor quantità la glicemia.Anche gli zuccheri semplici contenuti nelle confetture o in alcuni prodotti da forno, ci sono utili; ma soprattutto se limitati al primo pasto del giorno, per ripristinarne le scorte e in abbinamento con gli altri macronutrienti (grassi e proteine).In qualunque altro momento della giornata (e qui torniamo alla seconda parte della “pillola”) è bene evitare di consumare cibi ad alta percentuale di zuccheri semplici (come anche molte merendine preconfezionate, o gli insalubri succhi di frutta), preferendo appunto le macromolecole più lentamente assimilabili.

Analysis Situs, cos'è!?

clicca sul testo per ingrandire

Le ore trascorse al computer non fanno certo bene agli apparati muscolare e articolare. La debole ma costante contrazione dei muscoli della spalla può creare, a lungo termine, problemi di infiammazioni e calcificazioni.

clicca qui su per accedere all'approfondimento

Circolo U.S. ACLI A.S.D. Body House - via Centallo 42 - Caraglio - tel. 338.5651416 - e-mail info@bodyhouse.it - p.iva 02679170049

Queste le Analysis Situs esposte finora. Se sei interessato a qualcuna di queste puoi chiederlo con il formulario contatti che trovi qui sotto. Riceverai il relativo file con estensione pdf. E' possibile chiedere un file per volta.

Nel campo del testo puoi scrivere anche soltanto il numero relativo nell'elenco su riportato, o semplicemente l'argomento.

1. Gli zuccheri semplici2. Attività fisica e colesterolo3. La frutta secca4. L'osteoporosi5. La prima colazione6. L'ora legale7. La cellulite e stili di vita8. Aspartame e danni alla salute9. Il sale nell'alimentazione

Informativa ai sensi del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 (D. Lgs. 196/03).I dati personali raccolti saranno oggetto di trattamento (come definito dall'Art. 4 D. Lgs. 196/03) mediante archiviazione nel sistema informatico, esclusivamente per scopi inerenti l'inoltro di informazioni nei suoi confronti. Tali dati non verranno comunicati a terzi.Potrà naturalmente revocare in ogni momento il consenso al trattamento dei suoi dati personali, scrivendo a info@bodyhouse.it; a ciò conseguirà l'uscita dal sistema informatico. Tali dati verranno trattati elettronicamente in conformità con le leggi vigenti.



Body House

CIRCOLO US ACLI ASD



Circolo U.S. ACLI A.S.D. Body House - via Centallo 42 - Caraglio - tel. 0171817698 - e-mail info@bodyhouse.it - p.iva 02679170049